Cime di rapa pugliesi in olio evo. Tra gusto e salute.

Le cime di rape oltre ad essere un pezzo del patrimonio gastronomico pugliese dal gusto inconfondibile, sono anche un alleato per la tua salute. anche se sei a dieta!

Le cime di rapa fanno bene alla salute

Le cime di rapa sono un prodotto-immagine della Puglia, un po’ come il nostro olio extravergine.

Una verdura invernale ricca di sali minerali e vitamine, molto utile sopratutto quando bisogna seguire regimi alimentari specifici e tutelare la propria salute. Ricchissime di ferro e acido folico, le cime di rape sono consigliate alle donne in gravidanza, oltre che agli anziani, essendo presente anche una buona componente di calcio.

Quando si è a dieta e si segue un regime alimentare ipocalorico, l’assunzione di cime di rape,  favorisce un’azione diuretica, antiossidante, disintossicante. Sono molto utili inoltre, per combattere l’astenia, che proprio in un regime ipocalorico, rischia di farsi sentire, creando difficoltà di salute nella vita di tutti i giorni. Tutto ciò con un impatto calorico bassissimo.

Come gustarle

Ottime consumate cotte a vapore con una bella spruzzata di limone (che favorisce l’assorbimento del ferro) e un bel giro d’olio evo, che aiuta a rendere assorbibili tutte le vitamine presenti nelle cime di rape e in tutte le verdure in genere. Un errore molto comune  che si compie, quando si è a dieta,  è quello di eliminare l’olio evo dalle pietanze.

Ci sono diversi studi invece che dimostrano come  l’olio aiuti ad assorbire e legare le vitamine presenti nelle verdure, che altrimenti sarebbero difficilmente assimilabili dal nostro organismo. Quindi, mi raccomando non rinunciate mai ad un giro d’olio sulle vostre verdure, anche se la bilancia è inclemente! La vostra salute ne beneficerà.

Le cime di rape nella stagione invernale, preferiamo consumarle stufate, calde, con olio evo  , aglio, peperoncino e un po’ di pomodoro.

Ecco la ricetta

Ingredienti:

Procedimento.

Pulite le rape e conservate solo la parte più tenere, le cime appunto. Lavatele bene e mettetele a scolare in un colapasta. Prendete un tegame capiente e cominciate a mettere rape, olio evo, sale un po’ di peperoncino e qualche pezzetto di pomodoro, aglio, tutto a crudo. Continuate con gli strati fino ad ultimare gli ingredienti. La verdura dovrà stare stretta nel tegame.

Lasciate cuocere a fuoco lento, col coperchio senza mai girare per circa un’ora. Lo stufato sarà pronto quando tutta l’acqua sarà assorbita e l’effetto sarà quello di una torta di rape. E’ un piatto molto semplice ma tanto gustoso, (la cottura lenta e con i soli liquidi della verdura, dà un gusto unico al piatto) che necessita per la buona riuscita di tempo e pazienza, per pulizia e cottura lenta della verdura.

Se non vuoi perdere l’occasione di gustare questa prelibatezza, ma il tempo è tiranno e non puoi cimentarti con la cucina pugliese, noi abbiamo le cime di rape pronte per te.