Lo sai chi racconta di noi? The New York Times!

Noi, la nostra storia, il nostro territorio e il nostro olio raccontati dal più importante giornale al mondo The New York Times. Ecco com’è andata…

La casella di posta elettronica della nostra azienda ci riserva sempre grandi ed emozionanti sorprese… Leggi questa storia e capirai!

Poco dopo Ferragosto dello scorso anno, la mia email lampeggia di una luce particolarmente brillante. Danielle Pergament, Founder di Pergamental LLC, maggiore azionista e direttore editoriale di www.YeahIWroteThatBitch.com e nota giornalista per alcuni fra i più importanti magazine al mondo, tra cui The New York Times, mi scrive che le piacerebbe incontrarmi nell’azienda di famiglia.

Danielle di lì a qualche giorno sarebbe stata in vacanza a Ostuni e avrebbe voluto visitare di persona la nostra azienda agricola, ma quel che non aveva considerato era la distanza che separa la Città Bianca dalla nostra Torremaggiore (250km circa): le sarebbe stato particolarmente complicato spostarsi per lunghi tratti con i suoi bambini.

Come fare allora per incontrarsi comunque e farle conoscere il nostro olio e la nostra azienda? Semplice, un vecchio detto recita se la montagna non va da Maometto, Maometto va dalla montagna! E, allora, perché non organizzare una degustazione nella zona in cui alloggia Danielle?

Così, ho pensato immediatamente al mio amico Lillino, Angelo Silibello, proprietario del ristorante Cibus di Ceglie Messapica, che avevo conosciuto proprio qualche settimana prima in occasione dei Mercati della Terra e del Mare di Torre Guaceto.
Lo contatto e, detto fatto, appuntamento per il 22 agosto alle 14.00 nell’incantevole cornice del Cibus per degustare insieme a Danielle il nostro olio e raccontarle delle sue qualità.

 

22 agosto 2014: l’incontro con Danielle

Un’affascinate tavola imbandita con una tovaglia bianca ospita al centro delle brillanti mele verdi Granny Smith e 12 oli rappresentanti le principali cultivar pugliesi, ognuna espressione del territorio in cui è coltivata. Tra queste, il nostro olio di Peranzana!

Dovresti gustare l’olio in un bicchierie blu scuro, suggerisco a Danielle, questo è l’unico modo per non lasciarti persuadere dal colore, che è irrilevante. Ed è necessario tenere il bicchiere in mano per riscaldarlo.

È così che spiego alla nota giornalista che non esiste un olio migliore di un altro in senso assoluto, ma che semplicemente è il nostro palato che ne apprezza di più uno rispetto ad un altro e, solitamente, sono proprio i fattori culturali a influire sulla sua percezione.

Degustazione di oli, assaggi di mele verdi Granny Smith per neutralizzare il gusto e ripulire bocca e palato, lunga chiacchierata riguardo le caratteristiche della nostra Peranzana e squisito pranzo: il 22 agosto 2014 è stato un indimenticabile giorno per me e per il nostro olio!

L’articolo su The New York Times

Pubblicato il 22 maggio di quest’anno su The New Work Times, nel suo articolo Italy’s Treasured Oil, at the Source, Danielle racconta dell’affascinante viaggio in Italia, con il marito e i due figlioletti, alla scoperta del prezioso olio pugliese e toscano, in un’immersione sensoriale unica e irripetibile, a contatto con la natura e con il nostro pregiato oro verde.

Leggi il suo articolo e capirai com’è stata sedotta dal mondo dell’olio extra vergine d’oliva e quanto l’abbia intrigata l’appassionante degustazione che abbiamo organizzato per lei!

Un’esperienza indimenticabile quella vissuta il 22 agosto scorso, che oggi ti racconto con grande orgoglio ed emozione ancora ben viva.