La raccolta delle olive 2017 è archiviata. L’olio è pronto!

Il momento in cui tutto prende forma e si sostanzia, un rendez- vous con la natura a cui non possiamo mancare: la raccolta.

Le emozioni

Ebbene sì! Anche quest’anno è stata ormai archiviata la fase di raccolta delle nostre cultivar di  Peranzana e Rotondella.La fase della raccolta per chi si occupa di agricoltura è una fase cruciale, il momento in cui tutto il tuo lavoro di un anno trova un senso.  Si palesa.
E’ strano però, come un evento così cadenzato e inevitabile, dia emozioni così grandi e diverse ogni anno, sorprendendoti ogni volta.

La sorpresa più grande sapete qual è?
Quella di scoprire come ogni anno, ogni campagna regali qualcosa in termini di esperienza e di bellezza, qualcosa che tu nemmeno potevi immaginare di imparare, perchè non sapevi che c’era. Non sapevi che ancora una volta, questa  meravigliosa terra di Puglia era lì a donare magia e a stupirti.

I tempi della raccolta

La raccoltà è iniziata a fine ottobre partendo dalla cultivar Rotondella che matura prima, proseguendo con la Peranzana che invece matura e invaia più tardivamente.

Questa campagna si preannunciava sofferta, a causa della siccità e delle temperature africane di quest’estate. Le olive rischiavano di essere meno carnose degli anni passati e quindi in grado di offrire una resa minore in termini di olio.

Sofferenza che a raccolta già iniziata, si è manifestata invece, proprio a causa della pioggia incessante che ha reso impraticabile il terreno per circa dieci giorni, non recando beneficio alle olive, poiché il frutto ormai aveva completato il suo processo di maturazione.

L’importanza dell’estate

Abbiamo cercato di tutelare al massimo le nostre olive, evitando che la siccità dei mesi precedenti influisse sul prodotto, deteriorandolo. Abbiamo fornito ai nostri uliveti un’irrigazione di sostegno, riducendo al massimo lo stress idrico e termico. Ad oggi la natura ci ha premiato.

Le  olive si sono presentante al rendez-vous della raccolta in ottima forma, senza malattie, con un’ottima proporzione tra polpa e nocciolo e una buona vegetazione.

Siamo riusciti ad ottenere ancora una volta un olio extravergine eccezionale in termini di gusto e salute, che testimonia l’eccellenza dell’olio evo pugliese. I dati ci confermano numeri, in fatto di acidità e polifenoli, bassi i primi ed elevati i secondi, che ci rendono orgogliosi del nostro olio  per il contributo che riesce a dare in tavola e in salute.